Ascolti Tv 2 febbraio 2024 Paolo Bonolis Ciao Darwin 9
Paolo Bonolis e Luca Laurenti in Ciao Darwin 9 su Canale5

Gli ascolti Tv e i dati Auditel di venerdì 2 febbraio 2024 vedono, in prima serata, la vittoria di Canale5 con Ciao Darwin 9 – Giovanni 8:7 condotto da Paolo Bonolis, che ha totalizzato una media di 3.278.000 spettatori pari al 22.7%. Su Rai1 Techetechetè Show – Lucio Battisti condotto da Flavio Insinna ha invece radunato un’ottima media di 2.940.000 appassionati con il 17.6%.

Su Rete4 Quarto Grado con Gianluigi Nuzzi ha segnato 1.217.000 spettatori pari all’8.4% mentre Propaganda Live con Zoro su La7 ha divertito 831.000 teste con il 5.6%. Vediamo la classifica dei programmi della prima serata per numero di spettatori:

  1. Ciao Darwin (Canale5) – 3.278.000
  2. Techetechetè Show – Lucio Battisti (Rai1) – 2.940.000
  3. Quarto Grado (Rete4) – 1.217.000
  4. John Rambo (Italia1) – 1.033.000
  5. Propaganda Live (La7) – 831.000
  6. Il ritratto del Duce (Rai3) – 758.000
  7. The Rookie (Rai2) – 715.000
  8. I migliori Fratelli di Crozza – 497.000
  9. Cucine da Incubo (Tv8) – 320.000

In access prime time, i Cinque Minuti di Bruno Vespa hanno segnato su Rai1 il 22.2% mentre a seguire Amadeus con Affari Tuoi ha totalizzato il 24.7%. Su Canale5 Striscia la Notizia ha siglato il 16.6%.

Ascolti Tv venerdì 2 febbraio 2024: Lilli Gruber doppia Bianca Berlinguer

Per l’approfondimento, Lilli Gruber con Otto e mezzo svetta al 7.6%, Marco Damilano con Il Cavallo e la Torre su Rai3 segna il 6.5%, Bianca Berlinguer con Prima di Domani su Rete4 si arena al 3.3%, mentre Manuela Moreno con Tg2 Post raccoglie il 2.65%.

Al pomeriggio, da segnalare ancora una volta l’ottimo risultato di Ore14 con Milo Infante su Rai2 (7.7%) e, a seguire, la versione ridotta Bella Ma’ condotto da Pierluigi Diaco che, con ospite Memo Remigi, ha sfiorato il 7% di share. Ricordiamo sempre che la stessa fascia oraria pochi anni fa faceva il 3%.

Pierluigi Diaco conduce Bella Ma’ su Rai2
FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Di Marco Zonetti

Di formazione classica, ma con sguardo attento alla contemporaneità, dal 2003 sono traduttore ed editor di narrativa e saggistica dall’inglese e francese per Rizzoli, Sperling & Kupfer, Longanesi, Piemme, Amazon. Dal 2020 giornalista co-fondatore e direttore di www.vigilanzatv.it – testata giornalistica digitale indipendente – su cui sono puntuale osservatore dell’agone televisivo (su base Auditel) e delle iniziative della Commissione parlamentare di vigilanza sulla RAI. (foto ©SimonaFilippini)

Lascia un commento

www.vtvmagazine.com è a cura di www.vigilanzatv.it, testata giornalistica digitale indipendente